europe-flag-1332945_640I ministri del commercio del Canada e dell’Unione Europea hanno comunicato che la loro priorità è quella di firmare un accordo economico e commerciale globale (Comprehensive Economic and Trade Agreement – CETA) entro quest’anno.

La settimana scorsa il Ministro del Commercio Internazionale canadese, Chrystia Freeland, ha incontrato Cecilia Malmström, Commissario per il Commercio dell’Unione europea.

In occasione dell’incontro, hanno rilasciato la seguente dichiarazione: “La nostra priorità assoluta è quella di firmare l’accordo entro quest’anno e farlo entrare in vigore nel 2017. L’accordo CETA porterà enormi vantaggi per entrambe le nostre economie e mira ad incrementare le esportazioni bilaterali di beni e servizi del 23 per cento, o di 38 miliardi di dollari, all’anno”.

I negoziati in vista dell’accordo di libero scambio si sono conclusi nel 2014. A febbraio 2016, il Canada e la Commissione Europea hanno annunciato di avere completato la revisione giuridica dell’accordo, specificando che il nuovo testo prevede un nuovo approccio alla protezione degli investimenti e alla risoluzione delle controversie.

Sempre nella stessa dichiarazione e’ stato inoltre aggiunto che: “tale accordo renderà il sistema di investimenti più trasparente, indipendente e imparziale, Il CETA è uno degli accordi commerciali di libero scambio più ambiziosi e avanzati mai conclusi dal Canada o dall’Unione europea. L’accordo andra’ a favorire entrambe le economie e rendera’ piu’ forti le solide relazioni gia’ esistenti sul fronte degli scambi commerciali e degli investimenti”.