Il Governo Ungherese ha affermato che continuerà ad adottare una politica di riduzione dell’aliquota dell’imposta sul valore aggiunto su vari prodotti alimentari nel 2018 per promuovere l’agricoltura nazionale e ridurre i prezzi dei prodotti alimentari.

Il Ministero dell’Agricoltura ha dichiarato che saranno previsti ulteriori tagli dell’IVA sui prodotti alimentari in seguito a quelli introdotti il ​​1 gennaio di quest’anno, quando l’aliquota dell’IVA sulle frattaglie di maiale ed il pesce è stata ridotta dal 27 % al 5%.

“L’obiettivo del Governo è quello di tassare i maggiori produttori alimentari con i livelli più bassi possibili di IVA”, ha affermato il ministero.

Negli ultimi anni l’Ungheria ha ridotto l’IVA su una serie di altri prodotti alimentari. Nel Bilancio del Governo 2017, annunciato nel 2016, latte, uova e pollame sono stati aggiunti all’elenco dei prodotti soggetti all’aliquota IVA ridotta del 5%.