La Legislazione ungherese ha sempre consentito agli azionisti di una società di limitare il potere degli amministratori delegati e, di conseguenza, ha permesso di nominare un amministratore delegato senza alcun potere di rappresentanza della societá.

Tuttavia, finora, la limitazione dei diritti di rappresentanza di un amministratore delegato non poteva essere registrata nel registro delle imprese (a parte il potere di firma individuale o congiunta) e, pertanto, non poteva essere considerata un’informazione pubblicamente disponibile. Di conseguenza, la limitazione non era valida nei confronti dei terzi.

Per effetto dell’ultima modifica della Legge in materia, entrata in vigore il 1 luglio 2018, al Registro delle imprese è stata aggiunta una nuova sezione per la registrazione degli amministratori delegati senza diritti di rappresentanza. Per effetto di questo cambiamento, tre tipi di diritti di rappresentanza sono disponibili nel Registro delle Imprese:

  • Potere individuale di rappresentanza;
  • Potere congiunto di rappresentanza; e
  • Completa mancanza di diritti di rappresentanza.

Il cambiamento è positivo poiché consente al Registro delle imprese di riflettere adeguatamente quella che è già stata la pratica, in particolare le grandi società (ad esempio le private companies limited by shares e le public limited companies), dove i membri del consiglio di amministrazione sono stati spesso nominati senza poteri di rappresentanza e, unicamente a fini di gestione durante il processo decisionale interno della società.

Al fine di introdurre effettivamente un amministratore delegato senza poteri di firma in una società, gli azionisti devono deliberare eventuali modifiche dello statuto sociale (o dell’atto di fondazione). La modifica deve poi essere depositata e registrata dal tribunale aziendale competente. Tutti questi passaggi richiedono l’assistenza di un avvocato autorizzato ungherese.