hungary city-1276910__180Il Fondo monetario internazionale (FMI) ha dichiarato che l’Ungheria deve attuare riforme fiscali, ivi compresa l’ampliamento della base imponibile, per consentire una ulteriore riduzione delle imposte settoriali ed un incremento della spesa in infrastrutture.

La dichiarazione del FMI segue un avvertimento da parte della Commissione Europea che le imposte settoriali del paese hanno “contribuito a tassi di crescita storicamente bassi in investimenti e produttività.”

La dichiarazione del FMI ha anche pronunciato che il deficit fiscale 2015 è arrivato al di sotto dell’obiettivo, i ricavi sono stati spinti accelerando l’attività economica, il miglioramento dell’amministrazione fiscale e le entrate una tantum, e sono stati solo parzialmente compensati da maggiori spese. Per il 2016, il disavanzo dovrebbe incontrare il due per cento del target del prodotto interno lordo (PIL), ha sostenuto.