tower-bridge-1237288__180Le politiche fiscali introdotte tra il 2010 e il 2015 hanno reso il Regno Unito un luogo più attraente per le imprese, secondo un nuovo sondaggio condotto dalla società di servizi professionali KPMG.

KPMG ha pubblicato un rapporto che valuta la competitività relativa del Regno Unito nel 2015 rispetto ai suoi pari internazionali. I risultati sono basati su un sondaggio di 102 decision maker di alto livello in grandi societa’ del Regno Unito, e di 65 societa’ provenienti da tutta l’India, la Cina, il Giappone, l’Australia, il Canada e gli Stati Uniti. Questo è il 10° anno che KPMG effettua tale analisi.

Secondo KPMG, “L’Irlanda mantiene il suo posto come regime fiscale più competitivo nel 2015, rispetto ad altri paesi europei aventi sistemi fiscali favorevoli alle imprese, ma il Regno Unito ha colmato il gap quest’anno, ed ora è visto come molto più competitivo rispetto ai suoi pari paesi europei generalmente considerati e visti come aventi regimi fiscali attraenti.”

Robin Walduck, partner fiscale presso KPMG nel Regno Unito, ha spiegato: “Quando abbiamo pubblicato questa indagine un decennio fa l’attrattiva verso il regime fiscale del Regno Unito era in discussione visto che un certo numero di aziende ad alto profilo avevano annunciato piani per trasferire le attività commerciali fuori dal Regno Unito. Da allora il numero di societa’ che cercano di trasferirsi è in forte calo. Ora, il Regno Unito è generalmente visto come un luogo attraente per vivere, lavorare e fare affari, ed ha mostrato una rinnovata capacità di attrarre e mantenere alcune delle aziende più importanti al mondo.”

Ha aggiunto: “E ‘chiaro che il pacchetto di politiche fiscali introdotte negli ultimi cinque anni hanno avuto un riscontro sulle societa’ ed hanno anche elevato il regime fiscale del Regno Unito ad una posizione in cui si compete in modo credibile con i regimi delle altre principali economie internazionali. Questa nuova forza e stabilità dovrebbero rafforzare la capacità del Regno Unito sia nel mantenere le funzioni di business, che attrarre aziende internazionali a trasferirsi nel Regno Unito. Tuttavia, il sentimento tra i più alti dirigenti fiscali nel complesso è che il Regno Unito dovrebbe concentrarsi sul sostegno e sviluppo dei recenti miglioramenti al regime fiscale, piuttosto che perseguire eventuali importanti riforme“.

Tra gli intervistati, “stabilità” è stata identificata come il fattore chiave per le aziende quando considerano l’attrattiva del regime fiscale di un paese. “Preavviso di grandi cambiamenti” viene al secondo posto, e al terzo “semplicità”. Un’”aliquota fiscale effettiva bassa” è stata classificata al quarto posto per tre anni di fila.