europe-633475__180Un funzionario dell’UE ha confermato che l’Unione europea il 23 marzo intende emanare un piano d’azione di riforma delle norme fiscali sull’imposta sul valore aggiunto.

Il funzionario ha detto che il piano rivedrà le attuali norme IVA mettendo in atto “una singola area IVA UE a prova di frode, con regole più semplici e più moderne.” Sarà anche modernizzato il quadro di riferimento per le aliquote IVA, e dato agli Stati membri una maggiore libertà di fissare le proprie aliquote ridotte.

Secondo il funzionario, il Piano prevede misure volte a combattere la frode dell’IVA, in particolare affrontando le frodi che manipola il trattamento esente IVA sugli scambi intra-UE; misure di semplificazione per le imprese, per alleviare l’onere e la complessità nell’osservanza alle norme comunitarie, e nuove regole per l’era digitale.