san marino1L’Unione europea (UE) e San Marino si sono accordati circa lo scambio automaticamente di informazioni dal 2017 sui conti finanziari dei loro residenti.

L’8 dicembre a Bruxelles è stato firmato un nuovo accordo di trasparenza fiscale. L’applicazione provvisoria è prevista per il 1 gennaio 2016, ed il primo scambio di informazioni avverrà nel 2017.

In base all’accordo, le parti riceveranno nomi, indirizzi, numeri di identificazione fiscale, e date di nascita dei loro residenti con conti in San Marino o uno Stato membro dell’UE, insieme ad altre informazioni finanziarie e saldo contabile. Il Consiglio Europeo ha affermato che le amministrazioni fiscali dell’UE e San Marino saranno in grado di identificare i contribuenti in modo più efficace, gestire e applicare le loro leggi fiscali in situazioni transfrontaliere, ed evitare ulteriori indagini inutili.

Il Commissario fiscale Pierre Moscovici ha detto: “Questo accordo tra San Marino e l’UE è un ottimo esempio delle nuove norme per la trasparenza globale sulle questioni fiscali. Riflette la determinazione di San Marino ad attuare norme di buona governance fiscale globale. Sia l’UE che San Marino hanno dimostrato che azioni concrete verranno intraprese nella lotta contro l’evasione e frode fiscale.”

L’8 dicembre, il Consiglio ha approvato accordi simili firmati con la Svizzera e il Liechtenstein.