tailandia2Il Governo della Tailandia ha approvato una serie di misure fiscali per aumentare la fiducia delle imprese e incoraggiare gli investimenti.

In base al piano di incentivi, firmato dal Consiglio dei Ministri il 13 ottobre, l’imposta sulle società sarà stabilita in modo permanente al 20 per cento, dopo essere stata ridotta dal 23 per cento su base temporanea nel 2013. Inoltre, i fondi di capitale di rischio del governo potranno godere dell’esenzione dall’imposta sulle società e sui dividendi per un periodo di 10 anni. Il governo spera anche di incoraggiare maggiori investimenti nel settore immobiliare, tagliando l’imposta di cessione del due per cento a carico degli acquirenti sulla base del valore dell’immobile registrato, a solo lo 0,01 per cento per sei mesi.

L’annuncio segue la decisione del governo di estendere l’applicazione dell’aliquota IVA del sette per cento, inferiore a quella del 10 per cento ancora prescritta per legge, per un altro anno, fino al 30 settembre 2016.