I Paesi BRICS (Brasile, Cina, Russia, India e Sudafrica) hanno concluso in un recente summit un accordo volto a sostenere le nazioni in via di sviluppo e a contrastare l’evasione fiscale.

Il summit dei leader dei paesi BRICS si è tenuto nella città cinese meridionale di Xiamen tra il 4 ed il 5 settembre.

In un comunicato successivo alla loro riunione, i leader hanno dichiarato: “Riaffermiamo il nostro impegno a realizzare un sistema fiscale globale, equo e moderno al fine di promuovere un ambiente fiscale internazionale più equo, pro-crescita ed efficiente e contrastare l’erosione della base imponibile, attraverso la promozione dello scambio delle informazioni fiscali e potenziando le capacità nei paesi in via di sviluppo.”

È stato confermato, in un precedente vertice, che le nazioni intendono attuare un sistema di scambio delle informazioni finanziarie entro settembre 2018 per combattere l’evasione fiscale transfrontaliera.