statue-of-liberty-267949_640In un recente documento pubblicato della Tax Fundation (TF) e’ stato sottolineato che, mentre la maggior parte dei Paesi membri dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) fanno piu’ affidamento sulle entrate fiscali provenienti dalle imposte sui consumi, gli Stati Uniti contano di piu’ sui proventi delle imposte sul reddito individuale, raccogliendo relativamente poco dalle imposte sui consumi.

La Tax Fundation ha osservato che “tale divergenza politica conta non poco, se prendiamo in considerazione il fatto che le imposte sui consumi aumentano le entrate provocando minori danni economici rispetto alle imposte sul reddito delle persone fisiche”.

Secondo i dati più recenti riferiti al 2013, le imposte sui consumi hanno costituito la principale fonte di entrate fiscali per i paesi dell’OCSE, costituendo in media il 32,7% delle entrate fiscali.

Diversamente, negli Stati Uniti le imposte sui consumi hanno rappresentato solo il 17,4% dei ricavi, e cio’ soprattutto perché gli Stati Uniti sono l’unico paese dell’OCSE che non prevede un’imposta sul valore aggiunto. La maggior parte dei governi statali degli Stati Uniti applica invece una tassa sulla vendita al dettaglio sulla vendita finale della maggior parte dei prodotti e delle accise sulla produzione di determinati beni quali sigarette e alcol.

A differenza degli altri Paesi, gli Stati Uniti fanno maggiore affidamento sui proventi dell’imposta sul reddito individuale, che nel 2013 hanno rappresentato il 38,7% delle entrate pubbliche totali, rispetto alla media OCSE del 24,8%.

La Tax Fundation ha inoltre sottolineato che le imposte sui redditi sono applicate direttamente sul reddito di un individuo, e in genere sul reddito salariale. Tuttavia, molti paesi, inclusi gli Stati Uniti,  applicano l’imposta sul reddito delle persone fisiche sui redditi da investimento, come le plusvalenze, i dividendi e interessi.

Nel 2013, sia negli Stati Uniti sia negli altri paesi dell’OCSE, l’imposta sul reddito delle societa’ ha costituito la fonte minore di gettito fiscale.

Nel 2013, gli Stati Uniti hanno raccolto l’8,4% del gettito totale dall’imposta sul reddito delle societa’, rispetto alla media OCSE dell’8,5%.