Le Delegazioni degli Stati dell’Associazione Europea di Libero Scambio (AELS) – Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera – e Turchia si sono incontrate ad Ankara dal 14 al 16 novembre per il sesto round di negoziati aventi ad oggetto la modernizzazione e l’estensione del loro attuale accordo di libero scambio.

Secondo l’AELS, si sono tenuti colloqui “molto produttivi” in vari settori, tra cui norme di origine, facilitazione degli scambi,  rimedi commerciali, scambi di servizi, diritti di proprietà intellettuale e questioni legali e orizzontali, compresa la risoluzione delle controversie.

Il commercio bilaterale di merci tra gli Stati EFTA e la Turchia è aumentato costantemente a partire dal 2001 e ha raggiunto i 6 miliardi di Euro (7 miliardi di Dollari) nel 2016. Le principali esportazioni dell’EFTA verso la Turchia sono metalli preziosi, prodotti farmaceutici, macchinari e combustibili minerali. Le importazioni di merci dalla Turchia consistono principalmente in metalli preziosi, articoli di abbigliamento, accessori e veicoli.