slovenia-162422_640Il Fondo monetario internazionale (FMI) ha vivamente incoraggiato la Slovenia a introdurre un’imposta sui beni immobili moderna e ad ampia base imponibile a partire dal 2017.

Il Fondo Monetario Internazionale ha evidenziato che l’imposta in questione potrebbe essere inizialmente neutrale dal punto di vista delle entrate, almeno fino a quando verra’ testata la sua applicazione e saranno risolti eventuali problemi tecnici. Nel medio termine, tuttavia, questa dovrebbe aumentare le entrate del Governo.

Il FMI ha anche spiegato che il piano del Governo di alleggerire gli oneri fiscali sul lavoro andra’ a ridurre il costo del lavoro sulle imprese e a sostenere la crescita dell’occupazione.

La perdita di entrate risultante potra’ essere compensata aumentando le accise sul carburante, visto l’attuale basso costo dell’energia, e rendendo piu’ stringenti le regole sui prezzi di trasferimento per aumentare le entrate fiscali provenienti dall’imposta sul reddito delle società.