Il Senato Messicano ha approvato un nuovo accordo con l’Argentina contro la doppia imposizione fiscale firmato nel novembre 2015.

L’accordo attribuisce il diritto di tassare i redditi derivanti dagli scambi o investimenti transfrontalieri al fine di garantire che il medesimo reddito non venga tassato due volte.

Fatte salve le condizioni stabilite nell’accordo, per le ritenute alla fonte può essere fissato un tetto del 10% per i dividendi, un tetto del 12% per gli interessi e un tetto del 10 o 15% per le royalties ed i servizi tecnici.

Il Senato ha, inoltre, approvato un protocollo contro la doppia imposizione fiscale con la Spagna.