indexIl Fondo Monetario Internazionale ha incoraggiato la Romania ad incrementare gli sforzi per ristrutturare il sistema fiscale.

Il Fondo Monetario Internazionale ha evidenziato che i piani della Romania per il 2016 e il 2017 prevedono sostanzialmente un taglio delle imposte e un aumento della spesa per i salari. Cio’ portera’ il disavanzo di bilancio fino al 3% del prodotto interno lordo il prossimo anno e ancora più in alto nel 2017, senza misure di compensazione.

Il FMI ha spiegato che le autorità dovrebbero impegnarsi nel potenziamento del sistema di riscossione delle imposte e frenare le spese inefficienti per fare spazio per ai tagli fiscali. Ha poi aggiunto che la Romania dovrebbe modernizzare le proprie attività di controllo.

Il FMI ha inoltre dichiarato che le autorità rumene dovrebbero progettare attentamente il nuovo regime fiscale delle risorse naturali, al fine di garantire un equilibrio tra la promozione degli investimenti e generare entrate supplementari per lo Stato.