Dopo sei anni di congelamento diplomatico, la Cina e la Norvegia hanno ripreso i negoziati per la conclusione di un accordo di libero scambio attraverso un ulteriore ciclo di colloqui tenutosi a Pechino dal 21 al 23 agosto.

I negoziati tra la Cina e la Norvegia sono iniziati nel settembre 2008. Tuttavia, la Cina aveva interrotto i legami diplomatici con la Norvegia nel 2010 dopo che il Premio Nobel per la Pace era stato assegnato al dissidente cinese Liu Xiaobo.

Il 21 giugno 2011, l’Associazione Europea di Libero Scambio (EFTA) – composta da Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera – ha firmato un accordo con Hong Kong.

Tuttavia, il rapporto tra la Norvegia e la Cina rimase freddo fino all’aprile del 2017, quando il Primo Ministro norvegese, Erna Solberg, fu invitato a fare una visita ufficiale presso la Repubblica popolare dove era stato deciso di riavviare i negoziati per la conclusione di un accordo di libero scambio.

Il Ministero del Commercio cinese ha dichiarato “La ripresa dei negoziati consentirà di approfondire la cooperazione reciproca vantaggiosa, trarre vantaggi dalle imprese e dalle persone provenienti da entrambi i Paesi e portare il loro rapporto commerciale e economico ad un nuovo livello”. I colloqui hanno ad oggetto questioni tra cui il commercio di beni, il commercio di servizi, gli investimenti, i diritti di proprietà intellettuale, l’ambiente, le politiche di concorrenza, l’e-commerce e gli appalti pubblici.