Il Ministero degli Interni inglese ha confermato che la categoria di visti di primo livello riservati agli investitori (Tier1) non verrà abolita ma anzi riformata in vista dell’anno nuovo.

L’Home Office prevede di introdurre un nuovo programma al fine di contrastare il riciclaggio di denaro e garantire che tale categoria di visti possa trarre vantaggio dall’economia inglese.

È probabile che le nuove norme richiedano ai candidati di sottoporsi agli obblighi di due diligence rafforzati relativi alla loro fonte primaria di ricchezza. Gli investimenti in titoli di stato del Regno Unito non saranno più accettati e solo gli investimenti nelle società di negoziazione del Regno Unito soddisferanno i criteri. Le società di investimento saranno autorizzate, a condizione che siano concentrare nell’ investire in piccole e medie imprese e start-up nel Regno Unito.

Si spera che il Ministero dell’Interno esegua un rigoroso processo di consultazione prima di attuare questo nuovo programma, coinvolgendo tutti coloro che assistono i clienti nel soddisfare i requisiti della categoria, compresi i consulenti per l’immigrazione, i banchieri, i gestori patrimoniali e gli agenti di borsa.