norway-1250504_640Il Ministro delle Finanze norvegese Siv Jensen ha detto che l’imposta sul reddito delle società della Norvegia è troppo alta e deve essere ridotta. Tale misura fa parte di un più ampio programma volto a stimolare la crescita economica del Paese.

Il Ministro Jensen, nel corso della conferenza annuale dell’Associazione degli armatori norvegesi, ha evidenziato come la proprietà privata sia “essenziale per favorire un contesto imprenditoriale piu’ versatile. E ‘quindi importante ridurre l’imposta sul reddito delle società e ridurre l’imposta sul patrimonio, e cio’ soprattutto per gli imprenditori”.

Nel mese di dicembre, il Governo ha emanato un decreto che ha abbassato l’aliquota dell’imposta sul reddito delle società del due per cento, portandola al 25 per cento. Tuttavia, il Ministro Jensen ha evidenziato che l’imposta sulle società e’ piu’ bassa nei Paesi concorrenti. Pertanto, il Governo si è impegnato a introdurre ulteriori tagli fiscali per rendere la Norvegia una destinazione più attraente per gli investimenti esteri.

Nel libro bianco pubblicato lo scorso ottobre, il Ministero delle Finanze ha proposto di ridurre l’imposta sul reddito delle società di un altro due per cento nel 2018.

Jensen ha inoltre detto che un regime fiscale competitivo è “essenziale” per mantenere la forza dell’industria marittima norvegese.

Il Ministro Jensen ha poi suggerito che il Governo dovrebbe abolire l’imposta sul patrimonio per gli armatori norvegesi al fine di garantire condizioni di parita’ con gli investitori stranieri che non sono soggetti a tale imposta e per incoraggiare una maggiore partecipazione in uno dei settori più importanti della Norvegia.