monaco-410301_640L’Unione Europea e Monaco hanno firmato un accordo sulla trasparenza in materia fiscale che permetterà loro di scambiare automaticamente le informazioni sui conti finanziari dei rispettivi residenti a partire dal 2018.

In base all’accordo, l’Unione europea e Monaco si scambieranno automaticamente i nomi, gli indirizzi, il codice fiscale e le date di nascita dei soggetti residenti che hanno dei conti correnti nell’altra giurisdizione, insieme ad altre informazioni finanziarie, come ad esempio il saldo dei conti correnti.

L’accordo è stato siglato il 22 febbraio 2016, ed è stato firmato formalmente lo scorso 12 luglio.

Il Commissario dell’Unione Europea competente per le questioni fiscali, Pierre Moscovici, ha cosi’ dichiarato: “L’accordo concluso oggi rafforza l’impegno di Monaco al rispetto degli standard internazionali sulla trasparenza fiscale. L’Unione Europea e Monaco oggi hanno inviato un chiaro segnale: siamo alleati sul fronte della trasparenza fiscale e alleati nella lotta contro l’evasione fiscale internazionale”.

L’Unione Europea ha firmato accordi analoghi con Andorra, Liechtenstein, San Marino e Svizzera al fine di rendere gli accordi sulla tassazione del risparmio gia’ in vigore con queste giurisdizioni compatibili con le nuove norme in materia di scambio automatico di informazioni.

L’obiettivo è quello di garantire una parità di condizioni tra gli istituti finanziari di questi Paesi e le istituzioni finanziarie dell’UE, che devono dare attuazione alla direttiva UE 2014/107. La presente direttiva stabilisce un unico standard globale per lo scambio automatico di informazioni di natura economica, cosi’ come sviluppato dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico.