Nel 2017, in occasione del discorso di presentazione del bilancio per il 2018, il Ministro delle Finanze maltese ha annunciato l’introduzione del regime dell’IVA di gruppo.

Le disposizioni relative al nuovo raggruppamento IVA maltese entreranno in vigore il 1 ° giugno 2018. I regolamenti erano stati pubblicati il 22 maggio 2018 e introdurranno la possibilità del raggruppamento IVA per i servizi finanziari regolamentati e i settori del gioco.

Le persone giuridiche che hanno stabilimenti fissi a Malta e che hanno legami finanziari, economici e organizzativi tra loro, possono registrarsi come un soggetto unico ai fini IVA. I punti salienti dei nuovi regolamenti sono delineati di seguito.

Raggruppamento IVA: un’opzione per le aziende nel settore dei servizi finanziari, assicurativo e del gioco.

La direttiva dell’Unione Europea sull’IVA prevede la possibilità per gli Stati membri di considerare molteplici soggetti passivi come un unico soggetto passivo ai fini dell’IVA (Gruppo IVA).

A Malta, e` stata introdotta questa possibilità per consentire alle entità autorizzate / riconosciute dalla Malta Financial Services Authority (MFSA) o dalla Malta Gaming Authority (MGA) di costituire un Gruppo IVA.

Un vantaggio fondamentale del raggruppamento IVA è che le forniture tra i membri del gruppo non sono prese in considerazione ai fini IVA, consentendo in tal modo agli operatori di delocalizzare internamente, anche da entità estere come ad esempio una sede centrale estera senza incorrere in importi IVA non recuperabile.

Criteri di ammissibilità

Due o più soggetti, costituiti come entità giuridiche a Malta ai fini IVA, possono presentare domanda al Commissario per le entrate per formare un nuovo Gruppo IVA ed essere registrati come soggetto passivo unico, fermo restando il rispetto delle seguenti condizioni:

  1. a) Almeno uno dei richiedenti che costituirà un Gruppo IVA deve essere un soggetto passivo autorizzato o riconosciuto dalla Malta Financial Services Authority o dalla Malta Gaming Authority in termini di legislazione applicabile;
  2. b) I candidati che intendono formare un nuovo Gruppo IVA, o i candidati che desiderano aderire a un Gruppo IVA già esistente, devono essere legati l’uno all’altro da collegamenti finanziari, economici e organizzativi:

(i) I collegamenti finanziari sono considerati esistenti quando la stessa persona detiene direttamente o indirettamente più del 90% di due o più dei seguenti elementi:

  • I diritti di voto (o interessi equivalenti) nell’altro soggetto;
  • Il diritto ai profitti dell’altro soggetto, che sono disponibili per la distribuzione;
  • Il diritto alle eccedenze disponibili per la distribuzione in caso di liquidazione o evento equivalente.

(ii) Si ritiene che i legami economici esistano quando:

  • Le attività svolte dalle persone che devono costituire un Gruppo IVA sono simili per natura o possono essere classificate all’interno dello stesso settore;
  • Le attività svolte da un persona vanno interamente o sostanzialmente a vantaggio di uno degli altri (potenziali) membri del gruppo;
  • Le attività eseguite dalle persone coinvolte sono interdipendenti o complementari.

(iii) Si ritiene che esistano collegamenti organizzativi laddove i richiedenti abbiano una struttura di gestione condivisa (per intero o in parte).

Le persone non possono essere membri di piu` Gruppi IVA contemporaneamente. Le persone legate l’una all’altra da collegamenti finanziari, organizzativi ed economici possono solo far parte dello stesso Gruppo IVA.

Dopo aver recepito la domanda da parte dei richiedenti che soddisfano tali condizioni, il Commissario delle Entrate procede alla loro registrazione come Gruppo IVA.

Principali conseguenze del Gruppo IVA

A seguito della registrazione, il Gruppo IVA sarà considerato nella sua interezza come unico soggetto passivo ai fini IVA. I singoli numeri IVA dei membri del Gruppo saranno annullati e il Gruppo riceverà un nuovo numero.

All’interno del Gruppo IVA, gli oneri relativi alle forniture interne di beni e servizi saranno generalmente esclusi dal campo di applicazione della legislazione sull’IVA. Inoltre, le forniture effettuate da qualsiasi persona facente parte del Gruppo IVA nei confronti di altre persone che invece non fanno parte di tale Gruppo, saranno considerate eseguite dall’Ente Segnalante del Gruppo, con conseguente effetto sulla posizione di recuperabilità dell’IVA dell’Entità Segnalante del Gruppo e, a sua volta, del Gruppo IVA in generale.

Anche la semplificazione dell’adempimento e degli oneri amministrativi dei soggetti passivi facenti parte del Gruppo IVA costituiscono un gradito vantaggio di questo regime.

Le persone facenti parte del Gruppo IVA saranno solidalmente responsabili per il pagamento dell’IVA (compresi eventuali interessi e sanzioni amministrative) dovuta ed esigibile dall’Ente Segnalante del Gruppo.