imagesLa Commissione ha effettuato un aggiornamento tecnico della versione consolidata delle liste di paesi terzi a fini fiscali dei singoli Stati membri, come specificato nell’Action Plan for Fair and Effective Taxation.

L’aggiornamento prevede delle modifice nelle valutazioni compiute dagli Stati membri sulla buona governance fiscale dei Paesi terzi, delle correzioni alle liste nazionali e la decisione dell’Estonia di ritirare tutti i paesi dalla sua lista.

L’elenco consolidato è parte dell’agenda esterna dell’Unione Europea relativa alla lotta all’evasione fiscale delle societa’, volta ad introdurre una maggiore trasparenza nella redazione degli elenchi nazionali, incoraggiando i paesi terzi ad impegnarsi con gli Stati membri per una buona governance fiscale.

Le misure adottate dall’Unione Europea contribuiscono a rafforzare il dialogo tra le giurisdizioni e gli Stati membri che predispongono gli elenchi, nonche’ incoraggiare gli Stati membri a riesaminare le loro liste nazionali per garantire che le stesse siano corrette e aggiornate.

L’obiettivo finale è quello di sviluppare un approccio comune da parte dell’Unione Europea, nonche’ garantire una maggiore certezza giuridica per le imprese e i partners internazionali.

La Commissione ha già avviato a tal fine delle discussioni con gli Stati Membri e l’intenzione e’ quella di presentare una piu’ ampia strategia per combattere i rischi esterni di evasione fiscale nel 2016.