La Mongolia firma la Convenzione Multilaterale dell’OCSE accettando di attuare gli standard minimi del progetto BEPS.

Il progetto BEPS intende colmare le lacune rinvenibili nelle attuali regole fiscali internazionali puntando a stabilire regole omogenee, trasparenti e condivise a livello internazionale, al fine di contrastare l’erosione della base imponibile e lo spostamento di profitti in giurisdizioni con bassa pressione fiscale dove le imprese hanno scarsa o molto limitata attività economica.

La Convenzione ha l’obiettivo di contrastare le pratiche di treaty abuse, nonché di promuovere meccanismi alternativi di risoluzione delle controversie e di sviluppare best practices che tengano anche conto delle specifiche policy derivanti dalla stipula degli accordi fiscali.

Ora ci sono 111 paesi e giurisdizioni che aderiscono a tale Convenzione.