Il Governo cinese sta coordinando significativi nuovi sostegni politici per accrescere il settore dell’intelligenza artificiale (AI), compresi eventuali sgravi fiscali.

Secondo una relazione del Consiglio di Stato rilasciata l’8 settembre, il Ministero dell’Industria e della Tecnologia dell’Informazione sta già lavorando con altri Ministeri e Dipartimenti per elaborare nuove politiche per sostenere tale settore.

L’approccio includerà “politiche fiscali favorevoli” per incoraggiare le piccole e medie imprese che lavorano sull’intelligenza artificiale, oltre ad un maggiore sostegno nella ricerca e nella creazione di nuovi “centri di innovazione”.

La Cina ha l’ambizione di costruire un’industria dell’Intelligenza Artificiale entro il 2030.