In un caso recente nella Jersey Royal Court, una banca ha ricevuto una multa per non aver ottenuto l’autorizzazione necessaria prima di trasferire il patrimonio di un cliente defunto. Questo caso evidenzia le potenziali trappole per gli istituti bancari quando si tratta di proprietà, in particolare quando si tratta di un patrimonio, in un certo numero di giurisdizioni.

La Banca Commerciale di Abu Dhabi PJSC (la “Banca”) deteneva denaro in una serie di conti per uno dei loro clienti, il Signor Varghese Abraham (il “Cliente”). Questo comprendeva oltre $ 400.000 nella filiale della Banca di Jersey. La Banca è stata informata del decesso del cliente, e di conseguenza ha inserito l’istruzione “no debit” sul suo conto bancario rispettando le procedure interne.

Tuttavia, un tribunale degli Emirati Arabi Uniti aveva ordinato il 5 ottobre 2017 che tutti i soldi detenuti dalla Banca a nome del Cliente fossero stati trasferiti alla tesoreria della Corte in modo che il suo patrimonio potesse essere gestito in conformità con la Legge di successione locale. L’ordine non distingueva tra i conti detenuti negli Emirati Arabi Uniti e quelli detenuti altrove. I dipendenti della Banca si sono conformati all’ordine del tribunale trasferendo il denaro. Questo spostamento era stato effettuato in violazione della Legge di Jersey perché si trattava di un patrimonio senza alcuna concessione di successione. Poche settimane dopo, la Banca ha notificato la Jersey Financial Services Commission, una volta venuta a conoscenza del fatto che i fondi del Cliente sono stati trasferiti in violazione delle Legge sulla successione di Jersey.

L’articolo 23 della Legge di successione (Jersey) del 1998 prevede il reato di “intermeddling”. Salvo alcune eccezioni, stabilisce che qualsiasi persona che amministra una parte del patrimonio mobile di una persona deceduta senza prima ottenere una concessione di successione, sarà colpevole di un reato penale e passibile di una multa o di imprigionamento inferiore ad un anno, o entrambi. Nonostante l’ordine del tribunale degli Emirati Arabi Uniti, la Banca avrebbe dovuto ottenere la concessione in conformità alla Legge di Jersey prima del trasferimento.

La banca ha ricevuto una multa di £ 25,000 da parte della Royal Court che ha ordinato anche di pagare £ 2,085 in compensazione, dopo aver ammesso di essere colpevole di “intermeddling”. Il Giudice ha concordato che non si trattava di alcun intento malevolo, ma tuttavia l’errore indicava che era stato commesso un reato. Ha anche specificato che le conseguenze sarebbero state molto diverse se si fosse trattato di un caso di frode.

Questo caso sottolinea l’importanza di ottenere l’autorizzazione legale necessaria in tutte le giurisdizioni pertinenti prima di occuparsi del patrimonio di una persona deceduta. L’Intermeddling è un reato penale in una serie di altre giurisdizioni, tra cui Hong Kong, e le organizzazioni dovrebbero quindi garantire di avere le procedure corrette e la formazione adeguata dei dipendenti per affrontare tutti i requisiti.