smoking-1111975__180L’autorità fiscale indonesiana ha affermato di aver aumentato gli sforzi per combattere l’evasione dell’accisa e del commercio di tabacco illegale.

Il 16 febbraio 2016, la Direzione generale delle dogane e delle accise (DJBC) ha dichiarato: “Per proteggere le entrate del governo, il DJBC sta agendo più intensamente sulla circolazione di merci illegali, comprese le sigarette. Ogni otto ore, è riuscita a sventare la distribuzione illegale di sigarette senza [a] valido timbro delle accise “.

La dichiarazione è avvenuta a seguito di un sondaggio condotto dall’Università di Gadjah Mada. Si è riscontrato che nel 2010, 6,19 per cento di sigarette in circolazione sono state vendute illegalmente. Questo era salito all’11,73 per cento alla fine del 2014. Tuttavia, l’agenzia ha detto che c’è stata anche una tendenza in aumento di procedimenti giudiziari. Il numero di procedimenti giudiziari è aumentato da 641 casi nel corso del 2013 a 1.232 casi nel 2015.