flag-979689_640La Grecia ha deciso di aumentare l’aliquota dell’imposta sul valore aggiunto al 24% a partire dal 1 luglio 2016.

L’aumento portera’ l’aliquota IVA della Grecia ad un valore quasi pari all’aliquota IVA piu’ elevata nell’Unione Europea, e cioe’ quella dell’Ungheria, attualmente pari al 25%.

Come conseguenza di tale modifica si prevede che il gettito della Grecia aumentera’ di circa mezzo miliardo di Euro.

L’attuale aliquota IVA del 23% viene riscossa su alcuni prodotti alimentari, prodotti farmaceutici, libri, giornali e periodici, attrezzature mediche per disabili, ammissione ai servizi culturali, servizi televisivi e mezzi di produzione agricoli.

Si applica inoltre a tutti i servizi di trasporto passeggeri, agli e-book, all’edilizia sociale, alla ristrutturazione di immobili, ai servizi di ristorazione e catering, all’uso di impianti sportivi, alle cure mediche non esenti, biciclette, scarpe e articoli in pelle e indumenti e biancheria per la casa.