flag-979689__180Il Parlamento greco ha approvato il pacchetto di riforma fiscale inteso a garantire un finanziamento aggiuntivo dei creditori del salvataggio greco per sddisfare i debiti imminenti.

La proposta e’ stata approrata dal Parlamento l’8 Maggio in una votazione dopo due giorni di intense trattative. Includono l’aumento della tassazione sulle persone fisiche ad alto reddito, una tassa di solidarieta’ sui redditi personali, cambiamenti sui contributi previdenziali e l’introduzione di una nuova “pensione nazionale” di EUR 384 (USD 438) al mese dopo almeno 20 anni di contribuzione.

Secondo il Primo Ministro Alexis Tsipras, le misure sull’imposta sul reddito sulle persone fisiche e sul contributo previdenziale andranno a beneficio della maggioranza dei contribuenti a medio e basso reddito.

Una seconda serie di provvedimenti, richiesta dal Fondo Monetario Internazionale, non è stata ancora approvata dal Parlamento Greco, potrebbero anche introdurre incrementi nella tassazione del carburante, tabacco, abbonamenti alla banda larga e strutture ricettive.

La Grecia ha già accettato di aumentare l’aliquota Iva portandola al 24% dal primo luglio 2016. Si prevede che l’incremento farà aumentare i ricavi della Grecia di circa mezzo miliardo di euro.