Il Ghana e Singapore il 31 marzo hanno firmato un accordo contro la doppia imposizione fiscale che prevede una riduzione delle ritenute d’imposta alla fonte.

L’accordo chiarisce i diritti di imposizione su tutti i flussi di reddito derivanti da attività commerciali transfrontaliere ed è diretto a garantire che tali redditi non vengano tassati due volte.

L’accordo prevede, inoltre, che le ritenute d’acconto sui dividendi, interessi e royalties generalmente non siano superiori al 7%. Le ritenute alla fonte sui costi di servizio saranno limitate al 10%.

Queste tariffe entreranno in vigore a partire dal 1 gennaio dopo che l’accordo entrerà in vigore. Per poter entrare in vigore, quest’ultimo dovrà essere ratificato da parte di entrambi i Paesi.