expatsIl Ministro delle Finanze francese ha fornito indicazioni sulla procedura da seguire dai contribuenti per recuperare i contributi previdenziali erroneamente addebitati.

La guida è stata fornita a seguito dalla sentenza emanate a febbraio dalla Corte Europea di Giustizia nel caso Ministre de l’Économie et des Finances v. Gérard de Ruyter. Il caso riguardava un cittadino olandese che aveva lavorato per diversi anni in Francia. Durante tale periodo, aveva versato i contributi previdenziali francesi su redditi da beni immobili, pur essendo parte del regime previdenziale olandese.

In casi precedenti, che risalgono fino al 2000, si è ritenuto che i contribuenti soggetti a regime fiscale previdenziale nel loro paese di origine non dovrebbero essere sottoposti alla doppia imposizione in un altro Stato membro. La sentenza nella causa de Ruyter ha preso questa intesa come ulteriore passo avanti per estendere questo principio ai redditi da beni immobili.

Le note di orientamento, pubblicato in francese sul sito web del Ministero delle Finanze, sarà di aiuto a coloro che reclamano rimborsi verso il governo francese nei casi in cui siano stati soggetti ad oneri previdenziali, ma facciano parte del regime previdenziale di un altro Stato membro.

I reclami possono essere effettuati in materia di oneri pagati dal 1° gennaio 2013.