Secondo un nuovo rapporto del Fondo Monetario Internazionale, il Senegal deve adottare delle misure finalizzate a rendere più equo il proprio sistema fiscale, riducendo le esenzioni per i “pochi privilegiati”.

Il Fondo Monetario Internazionale ha suggerito che il paese non debba considerare i dazi all’importazione come fonte essenziale di reddito ma debba invece cercare di spostare il carico fiscale verso l’economia interna.

Più in generale, il Fondo Monetario Internazionale ha dichiarato che gli incentivi fiscali devono basarsi su regole trasparenti e automaticamente accessibili a tutte le piccole-medie imprese.

“In una società moderna, trasparente e ben governata, il Governo non può avere il potere discrezionale di favorire pochi privilegiati prevedendo delle eccezioni. Per migliorare la tassazione dei redditi da capitale, il Senegal dovrebbe rivedere il sistema delle imposte sulle plusvalenze, migliorare le norme sulla “thin capitalization” e rivedere le linee guida in materia di prezzi di trasferimento.”