Il Fondo Monetario Internazionale sostiene che l’Ungheria debba migliorare l’amministrazione fiscale e ridurre il numero delle esenzioni fiscali.

Nella revisione annuale delle politiche dell’Ungheria, il Fondo Monetario Internazionale ha accolto con favore una riduzione del cuneo fiscale sul lavoro e una fiscalità meno distorsiva.

Il FMI ha, inoltre, aggiunto che il Paese deve continuare a ridurre le imposte e semplificare il regime dell’imposta sul valore aggiunto.

Il rapporto pubblicato dal FMI ha sottolineato che l’Ungheria potrebbe migliorare il proprio contesto imprenditoriale “contrastando la corruzione attraverso una maggiore trasparenza, migliorando la prevedibilità della politica, continuando ad agevolare i cittadini nel pagamento delle tasse e semplificando i regolamenti.”