Il Fondo Monetario Internazionale ha dichiarato che la Lituania deve aumentare le entrate fiscali migliorando l’amministrazione fiscale ed abrogando eventuali regimi fiscali speciali.

Il Fondo Monetario Internazionale, nella sua ultima relazione sull’economia lituana, ha rilevato che il rapporto tra gettito fiscale e PIL è uno dei più bassi in Europa a causa delle carenze presenti nell’ambito dell’amministrazione fiscale.

Il Fondo Monetario Internazionale ha, inoltre, affermato che il Paese dovrebbe prendere in considerazione l’introduzione di “misure prescelte di politica fiscale “, in particolare per le imposte sul reddito delle persone fisiche e delle società. “In termini di politica fiscale, le aliquote d’ imposta sul reddito delle persone fisiche e delle società sono basse e sono soggetti a regimi speciali”.

Nella relazione è stato osservato che all’inizio di giugno, dopo la conclusione della missione condotta dal FMI, il Governo della Lituania ha avviato un processo di consultazione pubblica sulle riforme fiscali dirette a ridurre l’onere fiscale sui soggetti a basso reddito,a razionalizzare i regimi fiscali speciali e ad incentivare le start-up.