philippines-162391_640Il 28 aprile, i Paesi membri dell’Associazione Europea di Libero Scambio (EFTA) – Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera – e le Filippine hanno firmato a Berna un accordo di libero scambio.

L’accordo di libero scambio si basa su una dichiarazione di cooperazione firmata nel mese di giugno del 2014 in Islanda tra i Paesi membri dell’EFTA e le Filippine. I negoziati di libero scambio sono iniziati nel mese di marzo 2015 e si sono conclusi a febbraio 2016.

L’accordo di libero scambio è di ampia portata e ha ad oggetto lo scambi di beni, compresi i beni industriali e agricoli, pesce e altri prodotti del mare, le norme di origine, la facilitazione degli scambi, le misure sanitarie e fitosanitarie, gli ostacoli tecnici al commercio, gli scambi di servizi, gli investimenti, la concorrenza, la protezione dei diritti di proprietà intellettuale e lo sviluppo sostenibile.

Secondo l’EFTA, gli scambi di merci tra gli Stati membri dell’Associazione Europea di Libero scambio e le Filippine sono aumentati ad un tasso medio annuo dell’11% tra il 2005 e il 2015.

Nel 2015, il commercio totale di merci tra gli Stati dell’EFTA e le Filippine ha raggiunto gli 863 milioni di dollari, di cui le esportazioni dai Paesi dell’EFTA nelle Filippine hanno raggiunto un valore pari a 407 milioni di dollari e le esportazioni dalle Filippine verso i Paesi membri dell’EFTA hanno raggiunto i 456 milioni di dollari.

L’EFTA ha gia’ sottoscritto 27 accordi commerciali di libero scambio con 37 Paesi non facenti parte dell’Unione Europea.