Il 23 marzo l’India ha pubblicato un avviso nella sua Gazzetta Ufficiale confermando che è entrato in vigore un terzo protocollo della Convenzione contro la doppia imposizione fiscale stipulata con Singapore.

Tale protocollo è diretto a limitare l’abuso del trattato fiscale tra l’India e Singapore. Esso attribuisce all’India il diritto di tassare le plusvalenze derivanti dall’alienazione di azioni acquistate a partire dal 1 aprile 2017. Il protocollo, inoltre, prevede che, con riferimento alle plusvalenze generate durante nel periodo di transizione compreso tra il 1 aprile 2017 ed il 31 marzo 2019, l’aliquota fiscale sarà ridotta del 50% rispetto all’aliquota fiscale interna indiana.

Il protocollo prevede una nuova clausola che limita i benefit per fare in modo che del protocollo possano usufruirne solo i residenti fiscali con attività economiche considerevoli.

Il protocollo è stato firmato il 30 dicembre 2016 ed è entrato in vigore il 27 febbraio 2017.