Il Governo della Costa Rica intende introdurre l’imposta sul valore aggiunto del 15% sui servizi  di intrattenimento in streaming come Netflix.

L’aliquota potrebbe essere successivamente ridotta al 13%, a seconda delle finanze pubbliche del Costa Rica.

Un’imposta simile è già stata introdotta o proposta in Nuova Zelanda, Russia, Brasile, Australia e paesi dell’Unione Europea.

Il provvedimento è stato proposto il 10 agosto nell’ambito del suo impegno costante nell’aumentare le imposte e ridurre il disavanzo pubblico del Paese.