L’Agenzia delle Entrate di Cipro ha rilasciato una circolare (EE 33 datata 29 gennaio 2019) che fornisce indicazioni sulle disposizioni fiscali per i soggetti introdotti dalla Legge 119/2017. Con effetto a partire dal 2017, i soggetti fisicamente presenti a Cipro per un periodo di almeno 60 giorni durante l’anno fiscale saranno considerati residenti nel Paese a condizione che soddisfino tutte le seguenti condizioni di quell’anno fiscale:

  • Non rimangono in un altro Paese per un periodo superiore ai 183 giorni;
  • Non sono residenti fiscali in un altro Paese;
  • intraprendono attività commerciali a Cipro, vengono impiegati a Cipro o ricoprono una carica in una società residente a Cipro fino alla fine dell’anno fiscale;
  • mantengono la residenza permanente a Cipro.

La circolare chiarisce che un soggetto che ricopre la carica di amministratore in una società residente a Cipro e che delega questo incarico ad un direttore “supplente” o ad un sostituto in qualsiasi momento durante l’anno fiscale non soddisfa la terza condizione e, dunque, non ha diritto alla residenza fiscale a Cipro ai sensi della normativa dei 60 giorni.