imagesNel corso della riunione del Consiglio di Stato esecutivo cinese tenutasi l’11 novembre scorso e presieduta dal premier Li Keqiang, si e’ deciso di introdurre nuove misure finalizzate a stimolare i consumi interni, tra cui l’apertura di altri negozi duty-free nei punti di ingresso nel Paese.

Dopo avere osservato che i cittadini cinesi che viaggiano all’estero stanno cominciando ad acquistare prodotti basici, e non solo i beni di lusso, il Governo ha infatti deciso di aprire nuovi negozi duty-free per favorire l’importazione di beni di consumo ordinari.

Non sono stati tuttavia forniti dettagli in merito al numero di nuovi negozi che verranno prossimamente aperti.