canada-159585_640Il Ministro del Commercio Internazionale del Canada, Chrystia Freeland, si e’ recato a Bruxelles questa settimana per promuovere i benefici dell’accordo economico e commerciale globale (Comprehensive Economic and Trade Agreement – CETA) tra il Canada e l’Unione Europea.

Nel mese di febbraio, il Canada e l’Unione Europea hanno annunciato la conclusione della revisione giuridica della versione inglese dell’accordo. Hanno poi riaffermato il loro impegno a firmare l’accordo entro il 2016 e  a farlo entrare in vigore all’inizio del 2017.

Nel corso della sua visita in Belgio, il Ministro Freeland incontrerà il commissario per il commercio dell’Unione Europea, Cecilia Malmström. Sono anche previsti dei colloqui con i rappresentanti del Governo belga e della Commissione Europea, con i membri del Parlamento Europeo, e con i rappresentanti della comunità imprenditoriale europea. La visita si svolgerà tra il 20 e il 22 aprile.

Il Ministro Freeland ha detto: “L’entrata in vigore dell’accordo rafforzera’ i nostri legami commerciali e di investimento con l’Unione Europea, ed offrirà notevoli opportunità per i cittadini e le imprese situati da una parte e dall’altra dell’Atlantico. Il Canada e l’Unione Europea sono fermamente decise a fare entrare in vigore l’accordo CETA nel piu’ breve tempo possibile, affinche’ sia i cittadini canadesi che quelli europei possano trarne i maggiori benefici”.

Secondo le stime, l’accordo in questione potrebbe incrementare il commercio bilaterale di oltre il 20 per cento. Gli scambi commerciali tra il Canada e l’Unione europea hanno raggiunto un valore di quasi 99 miliardi di dollari canadesi (pari a 77.9 miliardi di dollari Usa) nel 2015.