Un’importante nuova piattaforma blockchain per l’acquisto e la vendita di immobili residenziali sarà lanciata nel Regno del Bahrain nel prossimo futuro. L’obiettivo dell’innovativa piattaforma è quello di creare un processo transazionale trasparente che consenta di ridurre i costi complessivi sia per l’acquirente che per il venditore. Il Bahrain ha compiuto grandi passi avanti per migliorare il settore immobiliare negli anni passati, più recentemente con l’introduzione del Decreto Legislativo n. 27 del 2017 che ha istituito RERA, ossia l’Autorità di regolamentazione immobiliare. L’introduzione della piattaforma è considerata una fantastica aggiunta al già prospero settore immobiliare del Bahrein.

Bahrain FinTech Bay, il Consorzio Fintech ed OffrBox hanno firmato un accordo per il lancio della piattaforma online. OffrBox è una startup Fintech con sede negli Stati Uniti ed è inclusa tra le prime 50 start-up di New York City da tenere d’occhio nel 2017. La missione di OffrBox è quella di semplificare gli investimenti immobiliari per tutti i soggetti interessati. Offrbox è guidato da Eric Andrew, un investitore immobiliare con oltre 15 anni di esperienza.

La piattaforma creerà un sistema di blockchain per i venditori per caricare tutti i dettagli relativi alle loro proprietà (compresa la due diligence) su un unico sistema online. Gli acquirenti saranno quindi in grado di cercare e visualizzare tali proprietà online. La piattaforma consentirà quindi alle parti interessate di negoziare e ricorrere ad un processo più semplificato per perfezionare la transazione. In definitiva, la piattaforma consentirà l’esecuzione dell’intero processo attraverso un unico portale. Si propone che la piattaforma possa essere ampliata in futuro per facilitare il finanziamento delle proprietà e consentire la registrazione dei titoli di proprietà.

Tutte le informazioni relative alla piattaforma non sono ancora state rese pubbliche, ma sarà interessante vedere se questa piattaforma sosterrà gli sviluppatori che desiderano vendere unità multiple dagli sviluppi del Master-plan o se è puramente una risorsa solo per i privati.

Anche se l’implementazione della piattaforma sarà un’aggiunta al settore immobiliare e potenzialmente creerà un strumento più semplice per la gestione degli immobili, potrebbe non rappresentare la risposta per le transazioni più complesse in cui, ad esempio, la revisione della documentazione sulla due diligence è obbligatoria.