abu-1006336_640-1Il presidente dell’Abu Dhabi Global Market (ADGM), Ahmed Al Sayegh, nel corso del Forum 2016 sui mercati finanziari globali ha comunicato che la nuova zona franca degli Emirati Arabi Uniti (EAU), mira a diventare un centro regionale per la tecnologia finanziaria (“Fintech”).

Al Sayegh ha dichiarato che gli investimenti nel settore globale Fintech sono triplicati tra il 2008 e il 2014, raggiungendo i 3 miliardi di dollari, e potrebbero raddoppiare di nuovo entro il 2018. “Tuttavia, attualmente gli ecosistemi Fintech non sono ancora profondamente radicati tra i paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC)”.

Il presidente ha comunicato che l’Abu Dhabi Global Market e’ fortemente intenzionato a collaborare con le principali parti interessate per sviluppare un ambiente che favorisca il settore Fintech ad Abu Dhabi.

Durante il suo discorso, Al Sayegh ha anche evidenziato alcuni dei recenti traguardi ottenuti dall’Abu Dhabi Global Market. Tra questi, va menzionato il riconoscimento dell’Autorita’ per la regolamentazione dei servizi finanziari quale membro dell’International Organisation of Securities Commissions, dell’International Association of Insurance Supervisors, e del gruppo consultivo del Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria.

L’Abu Dhabi Global Market è diventato pienamente operativo nel mese di ottobre 2015. Offre alle aziende una serie di vantaggi, tra cui l’esenzione dalle imposte garantita per 50 anni e norme semplificate per il rimpatrio dei profitti.