Skip to main content Skip to search

Archives for Novembre 2015

Hong Kong: firmato l’accordo sullo scambio dei servizi con la Cina

imagesIl 27 novembre Hong Kong e Cina continentale hanno firmato un nuovo accordo per estendere la liberalizzazione sullo scambio dei servizi.

Secondo quanto previsto dall’accordo, la Cina continentale si è impegnata ad aprire in tutto o in parte oltre 150 settori ai servizi offerti da Hong Kong.

Per quanto riguarda la “presenza commerciale”, verra’ applicato ad Hong Kong un trattamento nazionale in 62 settori.

Hong Kong potra’ beneficiare della maggior parte delle misure di liberalizzazione del continente. Cio’ è assicurato da una previsione contenuta nell’accordo, dove viene specificato che, qualsiasi trattamento preferenziale accordato dalla Cina ad altri paesi o regioni, se privilegiato rispetto a quelli previsti dal CEPA, dovra’ essere esteso anche a Hong Kong.

L’accordo è entrato in vigore immediatamente e ne verra’ data attuazione il 1 giugno del 2016.

Read more

Giappone: riduzione della soglia di consumo non soggetto ad imposta

non consumableIl Governo ha deciso che la soglia di esenzione dall’imposta sui consumi per i visitatori del Giappone deve essere standardizzata a JPY 5,000 (USD 40.70) su tutti i prodotti.

Attualmente, la soglia di esenzione di JPY 5,000 si applica alle vendite dei beni non consumabili, come utensili da cucina ed elettrodomestici, invece vi è una soglia di JPY 10,000 per i beni di consumo, come cibo e cosmetici.

Si spera che la soglia unica incoraggerà i turisti stranieri a spendere maggiori somme durante le visite in Giappone, e renderà più facile per gli stessi capire se i loro acquisti saranno esenti da imposta.

Read more

Parlamento europeo: necessario rinnovare il sistema di tassazione delle societa’

imagesI deputati del Parlamento Europeo hanno chiesto agli Stati dell’Unione Europea di accordarsi sugli obblighi di informativa paese per paese per le imprese multinazionali, sull’introduzione di una base imponibile consolidata comune per l’imposta sulle società (CCCTB), sulla scelta di definizioni comuni per i termini fiscali, nonche’ su di una maggiore trasparenza sulle sentenze nazionali in materia fiscale.

La risoluzione raccomanda ai Paesi membri l’introduzione di obblighi di informativa paese per paese per le imprese multinazionali aventi ad oggetto le informazioni di natura fiscale, compresi i profitti realizzati, le imposte pagate, e le sovvenzioni ricevute.

E’ stato inoltre evidenziato che il modo migliore per porre fine a regimi preferenziali, discrepanze tra i sistemi nazionali, ed arginare l’erosione della base imponibile a livello europeo è quello di introdurre una base imponibile consolidata comune per l’imposta sulle società a livello europeo.

I deputati hanno inoltre convenuto che gli Stati membri dell’Unione Europea dovrebbero sistematicamente condividere le proprie decisioni fiscali nazionali e le informazioni fiscali che potrebbero avere un impatto sugli altri Stati membri.

Hanno poi aggiunto che la Commissione Europea dovrebbe ricevere queste informazioni, e che dovrebbe essere data chiara definizione di concetti quali quello di “sostanza economica” e altri termini inerenti il sistema di tassazione delle societa’.

Read more

Australia: il Senato annuncia nuove misure fiscali

indexIl Senato australiano ha approvato un pacchetto di misure fiscali che si prevede comporteranno un aumento delle entrate pari a 1,5 miliardi di Dollari australiani (pari a 1,02 miliardi di dollari Usa) nel corso dei prossimi quattro anni.

Il 25 novembre, il Senato ha approvato il Tax and Superannuation Laws Amendment Bill 2015.

La normativa prevede delle modifiche al fine di garantire che solo i contribuenti la cui dimora abituale si trova in una delle zone designate potranno essere ammessi alla compensazione.

La normativa introduce inoltre un tetto di 5,000 dollari australiani sui benefits previsti per i dipendenti di alcune organizzazioni no-profit. I dipendenti interessati dalla nuova normativa non potranno piu’ sacrificare un’ammontare illimitato del loro stipendio per i benefits senza essere soggetti ad implicazioni fiscali.

Infine, verra’ introdotto un nuovo regime per assistere i contribuenti con la preparazione delle dichiarazioni dei redditi.

L’obiettivo è quello di migliorare la conformità ed il rispetto della normativa, aumentando le informazioni che verranno riportate al Commissario responsabile per la tassazione.

Il Tesoriere Kelly O’Dwyer ha spiegato: “Questa legislazione e’ espressione dell’impegno del Governo volto a garantire un sistema fiscale piu’ equo, semplice ed efficiente”.

Read more

Svizzera – Brasile: firmano accordo di scambio di informazioni fiscali

SVIZZERA2Il Brasile sta per rimuovere la Svizzera dalla “black list”, dopo che i due paesi hanno firmato l’accordo per lo scambio di informazioni a fini fiscali (TIEA).

L’accordo è stato firmato a Brasilia il 23 novembre. Secondo il Consiglio federale svizzero, la Svizzera verrà definitivamente cancellata dalla black list del Brasile dei paesi carenti di disposizioni ai fini dello scambio di informazioni a fini fiscali. Ciò darà alle società svizzere operanti in Brasile maggiore certezza giuridica e sicurezza di investimento. L’accordo è il decimo firmato dalla Svizzera.

Il consiglio ha aggiunto che le autorità svizzere e brasiliane si adopereranno per estendere ulteriormente la cooperazione in materia fiscale, e potrebbero concludere disposizioni per la prevenzione della doppia imposizione.

L’accordo entrerà in vigore una volta che i due paesi avranno completato le rispettive procedure di ratifica. In Svizzera, lo stesso è soggetto a referendum facoltativo. Il Consiglio ha affermato che nella procedura di audizione che ha seguito il completamento dei negoziati, i cantoni e le associazioni di categoria hanno espresso la loro approvazione generale.

Read more

Irlanda: rinascita economica

ireland2Il Ministro delle Finanze irlandese Michael Noonan ha affermato che l’incremento, superiore al previsto, del gettito delle imposte sulle società è il risultato del miglioramento delle condizioni di mercato, piuttosto che determinato da fattori una tantum.

Secondo l’ultimo Exchequer Statement, c’è stato un aumento del 60,7 per cento degli introiti derivanti dalla tassazione delle società durante il periodo tra gennaio e ottobre. Con EUR 4.7 bn (USD5bn), le entrate sono state il 73,8 per cento sopra il target.

Noonan ha anche detto che la Commissione Europea ha dichiarato il Bilancio 2016 dell’Irlanda “ampiamente compatibile” con le norme dell’Unione Europea. Ha aggiunto che l’Irlanda “quest’anno uscirà dalla procedura correttiva del Patto di stabilità e crescita dell’UE, e che il pareggio di bilancio è a portata di mano nei prossimi anni.”

Read more

Cina: rafforzato l’accordo di libero scambio con l’ASEAN

indexIl 22 novembre 2015 a Kuala Lumpur e’ stato firmato un protocollo per la modifica dell’accordo di libero scambio in vigore tra Cina e i 10 Paesi membri dell’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico.

Dopo la cerimonia della firma, il Ministro del commercio cinese Gao Hucheng ha detto che il completamento del protocollo, che modifica diversi articoli presenti nell’accordo originale, compresi quelli relativi agli scambi di beni e servizi e gli investimenti, “riflette la volontà delle due parti di approfondire e ampliare la cooperazione economica e commerciale”.

Secondo quanto evidenziato da Gao, il totale degli scambi tra la Cina e i paesi dell’ASEAN è aumentato da 54.8 miliardi di dollari nel 2002 a 480.4 miliardi di dollari nel 2014.
La Cina è già il più grande partner commerciale dell’ASEAN, rappresentando circa il 14,5% degli scambi commerciali complessivi dell’ASEAN, mentre l’ASEAN è il terzo partner commerciale della Cina. Entrambe le parti dell’accordo intendono portare gli scambi commerciali totali ad un valore di 1 trilione di dollari entro il 2020.

L’accordo di libero scambio tra i Paesi membri dell’ASEAN e la Cina è entrato in vigore nel 2010, e la sua modifica è stata decisa dopo soli quattro cicli di negoziati.

Gao ha anche espresso la speranza che la firma del protocollo possa portare verso l’integrazione economica, e in particolare possa favorire il completamento del progetto di partenariato economico regionale globale, che coinvolge l’ASEAN ed i suoi attuali sei partners dell’accordo di libero scambio e cioe’ Cina, Giappone, Corea del Sud, India, Australia e Nuova Zelanda.

Read more

Finlandia: riforma fiscale

finalndSecondo il Fondo Monetario Internazionale (FMI), le misure di politica fiscale nell’ultimo bilancio della Finlandia avranno solo un piccolo impatto sulle entrate.

Il Fondo monetario internazionale ha affermato all’articolo IV del rapporto di Consultazione 2015 per la nazione, che le misure volte ad aumentare le entrate del governo per il 2016-19 includono la graduale eliminazione della deducibilità fiscale degli interessi ipotecari e l’aumento delle accise. Queste misure saranno ampiamente compensate, tuttavia, dai minori proventi e imposte sulle società, tra cui un aumento del credito di imposta sul reddito guadagnato.

La proposta di bilancio include anche la tassazione per i sussidi di disoccupazione allo scopo di generare lo 0,1 per cento del prodotto interno lordo (PIL) per l’anno 2016-17. Il FMI ha avvertito che questa proposta aumenterebbe il costo del lavoro in un momento in cui la domanda di lavoro è già debole. Quindi ha esortato le autorità a ritardare l’aumento delle tasse fino a quando la disoccupazione è più vicina ai livelli normali.

Read more

Vietnam: ridotte le tasse sull’importazione dei ricambi automobilistici

imagesIl Governo vietnamita ha annunciato che la tassa sull’importazione di pezzi di ricambio utilizzati nel settore automobilistico verra’ probabilmente rimossa ai sensi dell’accordo di libero scambio concluso dalle nazioni del Sud-est asiatico (ASEAN).

Secondo una dichiarazione rilasciata dal Dipartimento generale delle imposte il 20 novembre e’ stato evidenziato che, anticipando i tagli alle tasse di importazione, inizialmente previsti per il 2018, il Governo spera di fornire maggiore sostegno all’industria automobilistica locale.

Le misure interesseranno i pezzi di ricambio di autoveicoli importati dai paesi membri dell’ASEAN, che, oltre al Vietnam, include Brunei, Cambogia, Indonesia, Laos, Malesia, Myanmar, Filippine, Singapore e Thailandia.

Tuttavia, l’amministrazione fiscale ha anche annunciato che l’imposta sull’importazione dei motori dei veicoli dalla Corea del Sud sarà ridotta al 3% rispetto all’attuale 20% entro l’anno prossimo, anche se la Corea del Sud non e’ parte dell’ASEAN. Le riduzioni tariffarie in questione sono uguali a quelle che il Vietnam si è impegnato ad introdurre stipulando un accordo di libero scambio con il Giappone.

Inoltre, l’imposta sugli accessori utilizzati per i camion importati dalla Corea del Sud e Giappone verra’ ridotta a zero nel 2016.

La tassa sull’importazione di ricambi auto provenienti dalla Cina sara’ ridotta allo zero per cento entro il 2018.

Read more

Le start-up in UK

StartupBusIl Regno Unito cerca di attrarre e trattenere “yollies” (giovani innovatori) all’interno delle sue coste, offrendo una serie di incentivi che vanno da borse di studio a incentivazione fiscale. L’innovazione sembra essere in prima linea tra le idee imprenditoriali, e il governo britannico vuole assistere la  fase iniziale di sviluppo, quando la società è più vulnerabile. Ci sono tre istituzioni governative che stanno guidando l’innovazione, vale a dire la strategia scheda tecnologica (“TSB”), agenzie per lo sviluppo affari regionali come l’Agenzia Northwest Regional Development (“NWDA”) o Invest Northern Ireland (“INI”), e Sua Maestà Revenue and Customs (“HMRC”).

TSB è l’agenzia di innovazione che offre sostegno e finanziamenti per aiutare le aziende nei primi stadi che sviluppano di nuovi prodotti e servizi, al fine di avvicinarle per essere commercializzati nel Regno Unito. TSB fornisce finanziamenti attraverso concorsi e borse di studio. Le agenzie per lo sviluppo di affari regionali come INI o il NWDA mirano a far crescere l’economia locale attraverso la promozione della concorrenza internazionale e di attrarre nuovi investimenti per la loro regione. L’HMRC che è l’autorità fiscale del Regno Unito, è il primo responsabile per fare in modo che “il denaro è disponibile per finanziare i servizi pubblici del Regno Unito e per aiutare le famiglie e gli individui con il sostegno finanziario mirato”.

Riportiamo tre tipi di finanziamenti offerti da parte delle istituzioni del Regno Unito alle piccole e medie imprese (“PMI”) che sono attualmente nella loro fase di Start-Up, lo Smart Grants, i Regionale Grants e R&D Tax Credit

Lo Smart Grants per la ricerca e la tecnologia è uno strumento di finanziamento della TSB per sostenere gli investimenti delle PMI ‘di ricerca e sviluppo. Ci sono tre livelli di finanziamento potenziale che permetterà alle aziende di ottenere un finanziamento parziale per esplorare il potenziale di mercato per la tecnologia, per lo sviluppo di prototipi funzionali ed il terzo per convalidare la tecnologia, la raffinatezza e la sperimentazione di progettazione.

Queste sovvenzioni possono colmare il divario di finanziamento durante la fase seed o fase iniziale senza diluizione di capitale. Premi fino a £ 250k possono essere apportate a sostegno dello sviluppo del prototipo. Essi costituiscono degli aiuti di Stato, ma non sono considerati come indennità de minimis delle imprese e, quindi, possono beneficiare di R & S dei crediti d’imposta. Non hanno argomenti definiti  come nel  SBRI, e hanno una regolare linea temporale di presentazione (ogni due mesi vi è un invito aperto a presentare proposte di intelligente in grado di coprire una vasta gamma di argomenti).

Essi sono molto competitivi e vengono presentate molte domande. Per ottenere la concessione l’azienda deve dimostrare che la tecnologia produce una soluzione altamente innovativa che non si limita a portare a miglioramenti incrementali. Sono sovvenzioni Smart Work in virtù del principio di finanziamento, significa che coprono solo una percentuale della spesa totale del progetto, e quindi non può essere l’unico metodo di finanziamento del progetto. Inoltre, i soldi della concessione vengono rimborsati solo dopo che sono stati spesi, e non possono servire come liquidità della società. Questo può complicare il processo di gestione dei flussi di cassa.

Il Regional Grants sono delle Agenzie per lo sviluppo di affari regionali come Invest Northern Ireland o Northwest Regional Development Agency forniscono una serie di opzioni di finanziamento per le aziende con operazioni basate nella regione. Ci sono finanziamenti per lo sviluppo delle capacità, occupazione, innovazione e R & S. È necessaria una business case da presentare che viene valutato.

I contributi regionali di R & S sono in genere meno competitivi rispetto agli Smart Grants, ma è più facile aggiudicarseli.

La concessione di sovvenzioni regionali può impedire alla società di ottenere altre sovvenzioni, (o viceversa) per la stessa tecnologia in quanto alla società è vietato di utilizzare due diverse fonti di sovvenzione per fare un lavoro sostanzialmente equivalente. Questo significa che le aziende non possono utilizzare i fondi regionali per soddisfare le esigenze di finanziamento iniziale. R & S crediti d’imposta possono essere colpiti se il contributo regionale assegnato per il supporto R & S e il denaro offerti sono considerati come aiuti di Stato. Le aziende devono anche essere basati nella regione al fine di poter ottenere il beneficio. Come gli Smart Grants, i contributi regionali seguono il principio di corrispondenza e in quanto tale non finanziano completamente i progetti. Il contributo regionale in denaro è anche in genere rimborsato dopo che è stato speso e non può essere considerato come liquidità a disposizione della società.

R&D Tax Credit sono i crediti d’imposta sotto forma di detrazioni fiscali per le spese di qualificazione aziendali che sono destinate a incoraggiare gli investimenti in R & S. Le PMI possono detrarre 225% dei costi di R & S ammissibili dal reddito imponibile.

R & S i crediti d’imposta sono i crediti generosi. Inoltre, i produttori di perdita può consegnare le perdite per un credito d’imposta da pagare.

Se si riceve aiuti di Stato sotto forma di una sovvenzione o di più sovvenzioni, la società potrebbe non essere in grado di rivendicare il credito d’imposta per la R & S, se non diversamente specificato. Tuttavia, per i programmi di sovvenzione TSB Smart Grants e SBRI contratti PMI si possono  pretendere sgravi fiscali di R & S al tasso inferiore del 130%.

Ci sono una serie di altri incentivi che sono in corso di approvazione che potrebbe ulteriormente sostenere l’innovazione e la localizzazione di alte PMI di crescita nel Regno Unito.

Oltre ai finanziamenti, ci sono una serie di attività rivolte alle aziende nella loro fare di Start-Up, come gli acceleratori d’impresa che sono degli incubatori che selezionano le idee più brillanti, dandogli la possibilità di lavorare in un ambiente al contatto con Venture Capital e fondi di Private Equity. Inoltre vengono organizzati degli eventi internazionali dove ogni impresa può fare un proprio Pitch e presentare la propria idea alle istituzioni imprese ed al mondi finanziario.

Segnaliamo il prossimo evento rivolto alle Start-Up  Unbound London 2015, che si terrà a Londra il 30 Novembre e il 1 Dicembre c/o  Vinopolis, Bank End, United Kingdom.

L’evento vedrà la presenza di oltre 2500 imprenditori, finanziatori, corporate & brand executives, media influencers (circa 50 testate giornalistiche e bloggers) provenienti da Stati Uniti, Italia, Israele, Spagna, Hong kong, Singapore, Germania, Irlanda ecc.

Uno dei temi principali per questa edizione sarà impatto dell’innovazione nel retail e la presentazione degli ultimi trend in settori come AdTech & Media, Healthcare, Cybersecurity, FinTech.

L’ICE – Agenzia insieme alla Camera di Commercio Italiana a Londra e in collaborazione con l’associazione Italia Startup, sta organizzando la partecipazione di una collettiva di Start-up innovative Italiane a questa manifestazione internazionale UnBound Digital che ogni anno si tiene a San Francisco, Singapore e Londra, e che rappresenta una delle piú prestigiose convention del settore digitale.

Maurizio Verona

Read more